Un giorno speciale…

Ciao a tutti 🙂

Ebbene si oggi è un giorno davvero particolare… Stanotte alle 6 del mattino ho ricevuto un regalo speciale.
Venerdì ho spedito il pacco alla mia host family e ieri mattina alle 10 hanno ricevuto il pacco! Da notare in 3 giorni ha attraversato mezzo mondo!!! Incredibile davvero..
La mia host mom ha deciso d’immortalare il momento dello scarto con un bellissimo video…
E’ stato bellissimo vedere la grande aprire il pacco e toccare con le sue manine cose che toccavo io appena 3 giorni fa… per non considerare il fatto che mia madre ha personalmente realizzato alcuni dei regali…
Insomma questo progetto ti regala davvero tantissime emozioni.. penso che sia incredibile! sono emozioni che non provi così facilmente nella vita! Sei collegato mentalmente, ti affezioni a persone che non hai ancora mai incontrato… e ancora prima d’incontrarle veramente mandi degli oggetti che hai pensato studiato e realizzato a rappresentarti prima del tuo reale arrivo…
Se sei indecisa/o io ti consiglio di buttarti… quello che nasce è un rapporto indelebile che durerà per la vita.. farai parte della loro vita sempre, prima durante e dopo… diventa la tua seconda famiglia…
E siamo onesti… tutti vorremmo avere qualcuno dall’altra parte del mondo pronto ad ospitarci e a volerci bene sempre..
Oggi è una bella giornata e per la prima volta dopo tanto tempo lo voglio dire…
Buona giornata,

Coral

Appuntamento al Consolato.

Ciao a tutti,

VISTO APPROVATO 😀 Come sono sollevata!! Devo dire che sentire quella frase è stata davvero una figata!
Sono arrivata presto alle 07:50 ero fuori, menomale aggiungerei! Ho fatto pochissima coda, alle 08:15 ero dentro praticamente, ci sono dei passaggi burocratici che ti fanno fare per sicurezza, poi c’è d’aggiungere che io ho avuto anche la sfiga delle stampelle, ma sono stati tutti gentilissimi! Dopo che passi i controlli vai a fare l’intervista. Ti danno il numero e ti siedi e aspetti il tuo turno.
Cosa divertente che ho notato, è che magicamente in quel posto sono tutti più socievoli. Ovviamente tu non puoi salire con il cellulare, quindi ciò comporta a dover dialogare con il mondo reale! Incredibile… ah ah ah piccolo dettaglio 😉 Va beh ti chiamano 3 volte, documenti, impronte digitali e l’ultima è l’intervista!
Io ero convinta mi parlassero in lingua, invece no mi hanno fatto 3 domande in italiano e solo l’ultima in inglese… di una banalità mostruosa aggiungerei! E poi taaan VISTO APPROVATO! Ti senti quasi di barare per quanto sia facile ahahah Però ti senti subito un po’ americana… almeno cominci a sentire il profumo degli USA ahah
Mi hanno dato le istruzioni per il ritiro, e poi mi hanno dato dei fogli con scritto tutti i diritti dei lavoratori AMERICANI. E li davvero cominci a dire cavolo sono un lavoratore americanooo! ahhh che bella sensazione davvero! Ti senti già con un piede sull’aereo!!
Ebbene si anche questa è fatta, oggi mancano esattamente 60 giorni. Il tempo corre troppo, l’ansia sale ma devo dire che prevale la voglia di iniziare una nuova vita! Anche perchè stare qui diventa pesante ogni giorni di più…

Buona giornata,

Coral. 

La sera prima dell’appuntamento al Consolato :)

Ciao a tutti,
Da come avete letto dal titolo domani ho l’appuntamento per il visto! OMG!
Stasera provo un sacco di sensazioni, come d’altronde mi sta succedendo da un paio di mesi…
Sono stra emozionata per domani, ma anche molto agitata sono sincera.. non tanto per l’intervista, più o meno so cosa aspettarmi! Ma per ciò che comporta l’intervista di domani.
Il visto è l’ultimo dei documenti super importanti, quello che ti permette davvero di andare a vivere negli USA.
Quindi è inevitabile che ti salga l’ansia… sai che fatto quello… è fatta. Punto.
Ora non so se è normale… però mi sono chiesta almeno mille volte ieri se ero davvero convinta, mi è passato di tutto davanti! Ma poi guardi le foto delle bimbe della famiglia e di dove abiterai e ti rendi conto che tutto ciò è il tuo futuro e ci sei già dentro. Metti da parte l’ansia e ti renderti conto che lo stai facendo davvero ed è quello che hai sempre desiderato.

Quindi cominci a capire che tutto sarà reale e concreto… Sarà meglio che vada a dormire. sveglia a orario improponibile.

Coral.

– 67… e – 6 al Visto

Buongiorno a tutti, 

Stamattina è già -67… ragazzi veramente il tempo non vola….. di più!! Ovviamente è successo di tutto… partendo dal fatto che mi sono fratturata un osso del piede.. (metatarso o matatarso ancora non mi è chiara la sua identità ahah) Ebbene si… come sono contentaa! Non potete immaginare la mia gioia 😀
Non è vero ovviamente… sono arrabbiatissima ho ancora per 20 e ripeto 20 giorni il tutore. Che noia!
Avevo troppe cose in mente da fare prima della partenza e 30 giorni sono bruciati così… che fregatura!
Va beh ma non bisogna scoraggiarsi, fa tutto parte dell’avventura ahah

Per quanto riguarda le sensazioni è sempre tutto uguale, forse la mia ansia si sta accentuando di più perchè il tempo è sempre meno e con questo piede non riesco a fare poi molto… Quindi se state attente e non vi rompete niente dovreste provare sempre la stessa sensazione…
Tra 6 giorni ho l’appuntamento al Consolato! Che emozione!! Ci andrò con le stampelle ahah già mi ci vedo guarda! E sono stra sicura che con le stampelle suonerà il metal detector! AHAHAH che scenee! Vi farò un articolo dedicato in modo anche da spiegarvi come funziona… e raccontarvi anche la mia avventura!
Per il resto non ho nulla da raccontarvi, ho fatto questo articolo del tutto inutile.. ahah non dico nulla… prometto che il prossimo sarà più utile!

Ciao a tutti,
Coral

Quello che si prova a -83 giorni…

Ciao a tutti, è quasi l’una di notte e siamo a -83 giorni alla partenza.
Lo so, mancano ancora un po’ di giorni… ma credetemi quello che si prova è una sensazione assurda.
Perchè il provare queste sensazioni fa parte del pacchetto “Au pair in America”
Sono qui a scrivere e realmente non capisco cosa voglio.. ci credete?
Ma una cosa giuro non ho mai messo in discussione, la voglia INCONDIZIONATA di partire, lasciare tutto indietro andare, partire per RICOMINCIARE. Lo so… è “Buon Viaggio” di Cesare Cremonini, è banale lo useranno tutti quest’estate…. ma ragazzi davvero, ha ragione… bisogna farsi coraggio lasciare tutto e RICOMINCIARE, per quanto sia possibile!
Quindi, sono qui con una voglia assurda di partire, ma allo stesso tempo vorrei fermare i giorni. Per avere più tempo da dedicare alle persone che amo, per fare le cose bene e fare tutto ciò che voglio!
Ho fatto una lista, l’ho chiamata lista dei 100 GIORNI. L’ho cominciata ai -100, ci scrivo quello che voglio fare entro la data di partenza. Un disastro questa lista ahaha le cose aumentano ogni giorno e il tempo è sempre meno!! Mamma mia…
Quindi è così che mi sento, pronta per salire sull’aereo ma totalmente terrorizzata.
Questo è il mondo della futura ragazza alla pari.. Olè 😀

Coral.  

Presentazione

Ciao a tutti, io sono Coral. Una ragazza che sta per intraprendere questo viaggio verso gli Stati Uniti d’America.

Questo progetto mi impegnerà per minimo un anno, lontana da casa, in una metropoli, con persone sconosciute e tutto ciò che avrò di conosciuto al mio fianco sarà… ME STESSA. Vedo la tua faccia in questo momento… La faccia che fanno tutti appena comincio a parlare di questo progetto. Forse starai dicendo.. è matta. E’ un classico lo dicono tutti!!! 😀 Io non mi reputo matta e neanche folle, partire e lasciare momentaneamente tutto alle spalle è sempre stato il mio sogno. Il dove andare è sempre stato meno importante… l’importante per me è ANDARE.
Così eccomi qui, mancano 85 giorni alla mia partenza, spaventata, felice, impaziente, terrorizzata, insomma provo qualsiasi sensazione, ed è bellissimo. Andrò a vivere in una città che ha avuto sempre un certo fascino per me, il perché però non voglio dirvelo… almeno per ora! La mia host family mi fa sentire già parte della loro famiglia anche se sono a 9129 km di distanza da loro. E non vedo assolutamente l’ora d’incontrarli.

Voi adesso vi chiederete… perché aprire un travel blog? avete ragione ora ve lo spiego…
Io non voglio fare la snob e raccontarvi le cose stupende e pazzesche che incontrerò in questo viaggio, certo un po’ lo farò, perché sennò non è un travel blog. Ma in realtà io con voi voglio condividere le sensazioni che nascono intraprendendo questo progetto, a me scrivere aiuta molto, e ho bisogno e mi fa piacere condividerle con il mondo. Non importa se poi sarò totalmente ignorata, ma psicologicamente aiuta molto.
Questo progetto fa nascere dentro di te sensazioni che pensavi non si potessero mai sentire, tutte di noi le proviamo ed è giusto farle conoscere. Anche per aiutare le future coraggiose ragazze che decideranno di sfidare se stesse! Quindi a te che stai leggendo… ti ringrazio per spendere qualche minuto del tuo tempo per leggere quello che scrivo.

Con affetto,
Coral